L’omicidio Varani: quando la droga ti spinge oltre il limite.

“Requiem for a dream”, un film tratto dall’omonimo romanzo di Hubert Selby è la descrizione sadica e straziante dell’ascesa, del declino e della caduta di quattro tossicodipendenti. Anfetamine, cocaina ed eroina, prima esaltate e poi demonizzate, scorrevano nelle loro vene più di quanto il sangue stesso potesse fare. I 5 minuti finali sono emblematici del senso di impotenza e distruzione che la tossicodipendenza ha causato loro: ad uno ad uno i quattro finiscono rannicchiati in un letto, in posizione fetale, assuefatti dalla droga. Quasi come se volessero ritornare nel grembo materno o regredire all’infanzia. Quasi come se volessero costruire un guscio attorno a sé, toccando e sentendo il proprio corpo che avevano gettato in pasto agli stupefacenti. Continue reading “L’omicidio Varani: quando la droga ti spinge oltre il limite.”

Advertisements

Arriva INFORMA(L)MENTE!

Dal 21 FEBBRAIO arriva il magazine on-line di Students For Humanity!

Articoli, testimonianze, recensioni di eventi culturali e molto altro saranno disponibili a breve sulla nostra pagina.

La parola chiave? SOCIALE

Tutto quello di cui vi parleremo sarà incentrato su tematiche sociali, politiche ed economiche, ma la vera novità è che sarà il frutto di esperienze straordinarie che ragazzi universitari hanno vissuto in prima persona stando per mesi a stretto contatto con queste realtà

Non perdetevi la prima pubblicazione con quattro nuovissimi articoli di giovani studenti italiani E NON SOLO!

Tornate il 21 febbraio e iniziate a seguirci per non dover dire “non lo sapevo”

____________

From February 21st Students For Humanity magazine will be on-line!

Articles, reports, cultural events’ reviews and much more will be available on this page very soon.

The key word? SOCIAL

Everything we will tell you about will focus on social, political and economic issues, but the very big news is that it will be the result of incredible experiences that university students have lived in first person by spending months in very close contact with these situations

Don’t miss our first publication with four NEW articles from young italian AND FOREIGN students!

Come back on February 21st and start to follow us so you won’t say “I didn’t know”